La Pesca Sportiva
La Pesca Sportiva


Il Lago di Vico permette ai visitatori anche la pratica della Pesca Sportiva.
Sebbene nel lago convivano ciprinidi e predatori, l'interesse dei pescatori in genere si rivolge verso questi ultimi.  L'uso della barca aumenta notevolmente le possibilita di cattura, permettendo di ispezionare zone impraticabili dalla riva. Conviene mantenersi a 15-20 metri dal canneto.
Per il luccio lo spinning può essere praticato con grossi ondulanti e rotanti con fiocco rosso.  Tuttavia la presenza di alghe consiglia di sostituire le ancorette con ami singoli antialga oppure di utilizzare in alternativa esche artificiali antialga o minnow  galleggianti (9 cm - 12 cm).
Come da regolamento l'azione di pesca deve avvenire con barca ancorata, dalla quale conviene effetture dei lanci a raggiera, sia verso il canneto sia dalla parte opposta in acqua mediamente più profonda (scegliendo in questo caso artificiali più pesanti). L'attacco del luccio è inizialmente violento, poi si lascia trascinare quasi docilmente fino ad rrivare in prossimità della barca quando si scatena con improvvise fughe e/o salti che mettono alla prova l'abilità del pescatore.  E' indispensabile avere a bordo un capiente guadino o un raffio.  
E' possibile catturare a spinning qualche esemplare di persico reale.  Tuttavia se si vuole insidiare tale pesce è meglio pescarlo a fondo.  L'esca (ad esempio il gamberetto) viene portata sul fondo con un piombo e fatta muovere con movimento di saliscendi per attrarre il persico nascosto tra gli ostacoli. Questo tipo di pesca va praticata tenendo conto che i migliori risultati si ottengono in profondita comprese tra i 10 e i 20 metri.

I pesci

Anguilla, Carassio, Carpa, Cavedano, Coregone, Lasca, Luccio, Persico Reale, Scardola, Tinca